CROCE ROSSA ITALIANA

COMITATO DI VERBANIA

Enti ed Organizzazioni

La forza del lavorare insieme

Enti ed organizzazioni, pubbliche o private,raccolgono e rappresentano persone che insieme possono mobilitarsi e fare la differenza, sommando le loro forze all’insegna dei valori comuni e della solidarietà. La Croce Rossa Italiana opera da sempre in collaborazione con altre organizzazioni su tutto il territorio, a livello nazionale e locale. 

Collaboriamo con loro nella realizzazione di attività,progetti ed interventi congiunti; spesso sosteniamo con i nostri sforzi e risorse le loro attività; operiamo grazie al loro sostegno. Per fornire il loro contributo enti e organizzazioni possono coinvolgere i loro associati e le loro comunità inazioni di raccolta fondi a sostegno delle nostre attività e in favore di coloro ai quali forniamo il nostro supporto e sostegno, sia a livello locale o a livello nazionale.

Se si vuole sostenere l’Associazione Nazionale, un progetto o una attività nazionale, se si vuole comunicare a livello nazionale il proprio impegno, se la organizzazione non opera solo a livello locale, la Croce Rossa Italiana è in grado di affiancarla nelle loro iniziative per raggiungere insieme il massimo dei risultati.

 
 

Donazione liberale

Enti ed organizzazioni possono promuovere una donazione “istituzionale” e/o una raccolta fondi realizzata con il coinvolgimento di dipendenti e associati.
Le donazioni raccolte possono essere versate attraverso i seguenti canali:

 

 
Bonifico
 
Ragione sociale: "Croce Rossa Italiana Comitato Di Verbania"
Indirizzo: "Viale Azari, 41 — 28922 — Verbania"
Mail: verbania@cri.it
Partita IVA: 02389700036
Codice Fiscale: 02389700036
IBAN: IT 91 Q 05035 22415215570588186
 
 
 

Donazione in natura

E’ possibile supportare le attività ed i progetti della Croce Rossa Italiana:

  • Donando beni necessari per le attività di supporto nelle emergenze, nell’assistenza e nelle attività sociali (come ad esempio generi alimentari, vestiario, prodotti per l’igiene personale etc)
  •  Donando beni di rimanenza o non più vendibili che CRI provvede a convertire in donazioni attraverso iniziative come aste on line, ecc...
  • Acquistando beni, strumenti e infrastrutture dalla organizzazioni e donandoli alla CRI per le sue attività.
  • Mettendo a disposizione la propria attività per favorire la raccolta e(o la distribuzione di beni necessari per le nostre attività (ad esempio raccolte o distribuzione di beni presso le proprie sedi).

Coinvolgimento diretto degli associati o dei dipendenti

E’ possibile sensibilizzare i propri associati o dipendenti sulla opportunità di sostenere la Croce Rossa Italiana come singoli cittadini. Promuovere le nostre campagne nazionali all’interno delle organizzazioni, in tutti i modi possibili, contribuisce ad aumentarne la diffusione, la conoscenza e ci aiuta a ricevere sostegno e supporto. Per avere informazioni o richiedere materiali specifici.

Organizzare un evento

Si possono sostenere le attività nazionali della Croce Rossa Italiana organizzando un evento o dedicando uno già previsto (specie se di ampia diffusione o promozione territoriale).
Qualsiasi evento può servire per raccogliere fondi: concerti, mostre, spettacoli, inaugurazioni, manifestazioni sportive e culturali, ecc. Tutti possono arricchirsi del valore della solidarietà e dell’impegno civile.
E’ possibile organizzare e portare a termine gli eventi in totale autonomia e poi devolvere il ricavato a CRI, oppure decidere di richiedere il nostro supporto e la nostra collaborazione.

Eventi realizzati in totale autonomia.

Chi organizza in autonomia un evento in nostro favore per poi devolvere il ricavato a CRI non può utilizzare il nostro logo o le nostre denominazioni ufficiali, non può far riferimento ad accordi o collaborazioni organizzative con  CRI nell'organizzazione dell’evento, ovviamente non può intraprendere contatti e azioni a nome di CRI.
L’organizzatore, nel promuovere l’evento, può indicare il suo personale obiettivo finale di sostenere un progetto, una attività o un intervento di CRI.
Ogni responsabilità nell’evento in tutte le sue fasi è però dell’organizzatore dell’evento stesso, e CRI non può risponderne o esserne coinvolta, come pure non potrà intraprendere alcuna azione di sostegno, comunicazione o rendicontazione legate all’evento.
CRI è quindi solo il beneficiario finale di un evento organizzato autonomamente e l’esserne venuta a conoscenza in anticipo non costituisce alcuna forma di autorizzazione, egida o patrocinio.
Ovviamente CRI al momento della donazione fornirà la ricevuta di donazione, eventualmente indirizzando la donazione verso le attività e i progetti che ci verranno segnalati nella causale di versamento e/o che saranno evidenti nella promozione dell’evento fatta dagli organizzatori.

Eventi realizzati in collaborazione con CRI.

In questa modalità CRI condivide con chi lo promuove parte o tutta la organizzazione dell’evento, fornendo supporto consulenziale, informazioni e ove possibile anche materiali (fisici o in grafica). Mette a disposizione il proprio logo e le proprie denominazioni e promuove l’evento, sempre se possibile e se ritenuto utile alla buona riuscita dello stesso.
In questa modalità per ottenere la nostra collaborazione CRI richiederà alcune informazioni e garanzie di svolgimento, prime fra tutte quelle relative alle modalità di raccolta fondi e rendicontazione.
Per poter condividere con CRI la organizzazione (totale o parziale) di un evento occorre scrivere a verbania@cri.it descrivendo col maggior numero di dettagli possibili l’evento, con particolare attenzione alle modalità di raccolta fondi, agli obiettivi che si intende raggiungere, ai soggetti organizzatori, a tutte le altre possibili forme di circolazione di denaro legate all’evento.
In base alle informazioni ricevute, CRI contatterà gli organizzatori per acquisire ulteriori indicazioni, valutare la fattibilità dell’evento e la coerenza con i nostri principi etici e i nostri codici di condotta, determinare la tipologia di sostegno e partecipazione di CRI all’evento, e quindi autorizzare l’evento e fornire supporto.
Sarà anche possibile destinare preventivamente l’evento su un progetto o attività specifica.
Qualsiasi evento non autorizzato esplicitamente da CRI a rientra nella tipologie degli Eventi realizzati in totale autonomia.